L'artrosi nel cane

L'artrosi nel cane e le cure

Cos'è l'artrosi?

L'artrosi canina è una malattia degenerativa e progressiva delle articolazioni, più frequente in cani anziani. La cartilagine che ricopre e protegge le articolazioni si logora causando uno sfregamento delle superfici articolari incrementando la degenerazione e provocando un dolore che comprometterà la mobilità e la vivacità del cane.

Cause, sintomi e rimedi

Cause

L'artrosi può apparire in qualsiasi articolazione del corpo. È più normale che colpisca le estremità ma può anche danneggiare le articolazioni della colonna vertebrale.

È possibile distinguere un'artrosi primaria, causata dell'invecchiamento, e un'artrosi secondaria, che appare generalmente a causa di un fattore scatenante come un trauma o una malformazione tipo displasia.

L'obesità e altre patologie sistemiche possono causare zoppia o degenerazione delle articolazioni.

Sintomi

L'indizio più visibile è la zoppia. Il cane zoppicherà per il dolore e per questa ragione diminuirà anche la sua attività fisica, soprattutto quella relativa a correre e a saltare e potrebbe mostrarsi aggressivo se proviamo a toccarlo. Una minor mobilità implicherà anche una perdita della massa muscolare, fatto che peggiorerà la sintomatologia.

La diagnosi si effettua dal medico veterinario attraverso una radiografia.

Rimedi

La degenerazione articolare è irreversibile però se la diagnosi viene effettuata al principio di questa malattia, potremo agire per ridurre e ritardare questo processo.

Trattamenti medici contro l'artrosi del cane più diffusi ed efficaci sono i condroprotettori, che servono per proteggere la cartilagine.

In alcuni casi bisognerà utilizzare farmaci antinfiammatori, soprattutto quando il problema comincia essendo un'artrite o quando la degenerazione è cronica, che possono essere FANS (antinfiammatori non steroidei) o corticosteroidi. Uno dei principali problemi di questi farmaci sono gli effetti collaterali. Uno dei più gravi è la formazione di ulcere gastrointestinali che, a causa delle emorragie interne che possono provocare, in alcuni casi possono portare alla morte del cane. Per questa ragione è importante che sia il veterinario che controlli la quantità e gli effetti sul cane delle pastiglie prescritte e che gli ricetti anche dei protettori gastrici.

Oltre a somministrare i medicinali per l'artrosi al cane, è altrettanto importante che ci prendiamo cura dell'attività fisica del cane. E' consigliato abbastanza movimento per evitare che la muscolatura si atrofizzi. Bisognerà portarlo a passeggio almeno un paio di volte al giorno.

Per quanto riguarda l'alimentazione, è fondamentale prestare attenzione per evitare il sovrappeso. Se l'animale presenta problemi di obesità già dal principio, dovremo diminuire le calorie, sempre sotto consiglio del veterinario. Oltretutto, esistono diete che contengono protettori della cartilagine e acidi grassi omega 3 tra i loro ingredienti.

C'è una cura per l'artrosi del cane?

L'artrosi, come abbiamo visto, è una malattia degenerativa irreversibile e progressiva, cioè, non ha una cura definitiva, ma possiamo solo controllare il suo sviluppo e minimizzare il dolore. Al trattarsi di una patologia associata soprattutto all'invecchiamento, la prevenzione può essere infocata al mantenimento di una buona prestanza fisica, seguendo un'alimentazione e un'attività fisica adeguate.

Medicina alternativa: agopuntura

Molti cani affetti da questa patologia rispondono bene all'agopuntura.

L'agopuntura è una disciplina facente parte della medicina tradizionale cinese che si basa sulla liberazione nel circolo ematico di oppioidi endogeni ed endorfine attraverso l'inserimento di aghi specifici in punti precisi del corpo.

Utilizzata da molti anni in ambito umano, in veterinaria ha preso piede solo recentemente come valida cura per la gestione del dolore acuto e cronico (come artriti, displasie, ed altre patologie) sostituendo in alcuni casi la somministrazione di farmaci antidolorifici.

Nata in Oriente oltre 5.000 anni fa, è stata riconosciuta ufficialmente dall'Organizzazione Mondiale della Sanità già nel 1991.

Durante le sedute di agopuntura, si inseriscono degli aghi sottilissimi nella pelle del paziente in corrispondenza di specifici punti: in questo modo si innesca il rilascio di ormoni (soprattutto oppioidi ed endorfine), si aumenta la circolazione sanguigna, vengono stimolati i nervi ed alleviati gli spasmi muscolari con conseguente riduzione del dolore.

Ci sono diverse tecniche di agopuntura ed il veterinario agopuntore ne sceglierà una a seconda del caso da trattare.

L'artrosi del cane non è una malattia mortale, ragione per la quale non intaccherà la speranza di vita dell'animale. Un cane non muore di artrosi però bisogna tenere conto che è una patologia che peggiora significativamente la qualità della sua vita, poichè causa di dolore cronico. Non dovremo mai perdere di vista il processo degenerativo e la sua evoluzione. Se il cane dovesse soffrire enormemente e non trovassimo nessun palliativo per il dolore potrebbe prendersi in considerazione l'eutanasia. Essendo comunque l'artrosi, una malattia comune nei cani anziani, questi potrebbero morire per qualsiasi altra malattia ancor prima che l'artrosi sia determinante.

Condividi:

Nuovi Clienti

La creazione di un account ha molti vantaggi: check-out veloce, salvare più di un indirizzo, tenere traccia degli ordini e altro ancora.