Invita i tuoi amici su Bauzaar.it Per ognuno di loro che effettuerà il suo primo ordine guadagnerai 5€ di sconto. Scopri come fare

Rottweiler

Il Rottweiler è una razza canina dalle origini antiche. Numerose testimonianze rilevano che, all’epoca dei romani, gli esemplari della razza canina furono utilizzati come cani da guardia e da bestiame. Il Rottweiler si diffuse al punto tale che alcuni esemplari accompagnarono addirittura le legioni romane lungo le Alpi, finendo poi per insediarsi nella regione di Rottweiler.

Qui, gli esemplari della razza canina vennero impiegati per accompagnare le mandrie durante la transumanza, proteggendo sia le mandrie che i padroni. La comprovata capacità di difesa del Rottweiler spinse gli allevatori a legare i propri guadagni attorno al collo del cane affinché riuscisse a custodirli senza problemi.

rottweiler

La razza canina rischiò l’estinzione a causa dell’introduzione di un allevamento di tipo industriale. Gli appassionati della razza però riuscirono a fissare i parametri dello standard nel 1904, rendendola popolare anche in altri ambiti (il Rottweiler poteva essere addestrato come poliziotto o cane dell’esercito, per esempio). Oggi gli esemplari della razza canina si presentano come cani da compagnia, da servizio e da utilità. Un Rottweiler è un animale forte, resistente e agile; un cane ‘gigante’ dall’aspetto vigoroso e dalle proporzioni armoniose (l’altezza al garrese nei maschi varia dai 61 cm ai 68 cm per un peso che si aggira intorno ai 50 Kg; l’altezza al garrese nelle femmine varia dai 56 cm ai 63 cm per un peso che si aggira intorno ai 42 Kg).

ROTTWEILER CARATTERE E COMPORTAMENTO

Il Rottweiler è un cane dal carattere affidabile e pacato ma dalla forte tempra. La sua struttura possente e l’antico retaggio da cane da guardia lo rendono un cane non adatto ai neofiti. Gli esemplari infatti necessitano di padroni autorevoli e dalla forte personalità, di conduttori in grado di farsi ascoltare in ogni situazione.

Il Rottweiler è un cane molto protettivo e, se ben inserito, affabile con i bambini. Non bisogna dimenticare che essendo un cane da difesa, il Rottweiler mal tollera la presenza di estranei, reagendo a ogni tipo di stimolo estraneo.

ROTTWEILER CUCCIOLO

Il cucciolo di Rottweiler si presenta subito come un esemplare robusto e dall’aspetto tozzo e vigoroso. In questa fase è necessario iniziare a insegnare ai cuccioli semplici comandi con sessioni brevi e divertenti.

Se ben socializzato e addestrato, infatti, il Rottweiler è un cane di indole pacifica, docile e fedele. In linea generale, sebbene un esemplare di Rottweiler richieda un’educazione decisa e autorevole, deve poter percepire tutto l’affetto e l’amicizia del compagno umano.

ROTTWEILER ALIMETAZIONE

L’alimentazione del Rottweiler deve essere calibrata sin da subito. Bisogna stabilire immediatamente se l’animale mangia eccessivamente o se è malnutrito per scongiurare l’insorgenza di disturbi o problemi. Dallo svezzamento al primo anno, il cucciolo ha bisogno di almeno 3 pasti giornalieri; in età adulta, il Rottweiler necessita di 1 pasto giornaliero (per evitare la torsione dello stomaco). L’utilizzo di mangimi di produzione industriale permette di rintracciare la provenienza degli ingredienti e di evitare l’insorgenza di particolari disturbi legati all’alimentazione. In questo senso, affacciarsi a un tipo di proteina di provenienza certa e di prima qualità eviterebbe ritardi nella crescita e danni di conformazione. Tra l’altro, i mangimi industriali sono formulati con materie prime e sostanze nutrienti specificatamente pensati per costruire un regime alimentare sano, buono e nutriente.

TOELETTATURE E IGIENE

Il mantello del Rottweiler non necessita di particolari cure. È sufficiente spazzolarlo un paio di volte alla settimana, facendo attenzione a eliminare tutto il pelo e il sottopelo in eccesso. È consigliabile utilizzare dei guanti di gomma per cani o delle spazzole a setole morbide. Il lavaggio del mantello può essere effettuato una volta alla settimana (anche se la frequenza dovrebbe aumentare in relazione alla sua necessità di giocare all’aria aperta, tra fango e terra).

È necessario mantenere un alto profilo nella pulizia delle orecchie e dei denti (per evitare otiti e malattie dell’apparato masticatorio) e nel taglio delle unghie (allo scopo di evitare problemi di salute e difficoltà motorie).

SALUTE, CONTROLLI E VACCINI

Dal punto di vista genetico, le patologie più comuni nel cane Rottweiler sono: displasia dell’anca, displasia del gomito, osteosarcoma, oculopatie, diabete, Morbo di Von Willebrand, torsione dello stomaco, rottura dei legamenti crociati, tumori della pelle, cardiopatie e neuropatie.

Queste numerose patologie ereditarie possono essere diagnosticate attraverso dei test specifici e curate mediante delle periodiche visite dal veterinario curante. In questo senso, per mantenere in salute un esemplare di Rottweiler è essenziale procedere con un fitto calendario di vaccinazioni, sverminazioni e trattamenti antiparassitari.

STANDARD DEL ROTTWEILER

  • Testa Il cranio deve essere di media lunghezza e largo fra le orecchie. Di profilo, la fronte deve essere moderatamente convessa.
  • Occhi Gli occhi devono essere di media grandezza, a mandorla e di colore bruno scuro; le palpebre devono essere ben aderenti al globo oculare.
  • Orecchie Le orecchie devono essere medie, pendenti, triangolari, molto separate l’una dall’altra e attaccate alte.
  • Bocca Le mascelle devono essere potenti e larghe. La dentatura deve essere potente e completa. Gli incisivi superiori devono articolarsi a forbice su quelli della mascella inferiore.
  • Collo Il collo deve essere potente, di media lunghezza, ben muscoloso, con profilo superiore del collo leggermente arcuato. Deve presentarsi asciutto, senza giogaia, né pelle rilasciata alla gola.
  • Corpo Il dorso deve essere dritto, possente e saldo; le reni corte, forti e alte. La groppa deve essere larga, di lunghezza media e leggermente ondulata.
  • Coda In condizione naturale, la coda deve essere orizzontale nel prolungamento.
  • Arti anteriori Visti dal davanti, gli arti anteriori devono essere dritti e non ravvicinati. Visti di profilo, l’avanbraccio deve essere verticale. La scapola deve formare con l’orizzontale un angolo di circa 45°.
  • Arti posteriori Visti dal dietro, gli arti posteriori devono essere dritti e non ravvicinati. In stazione, le articolazioni coxo-femorale, il ginocchio e il garretto devono formare degli angoli ottusi.
  • Piedi I piedi devono essere rotondi, con dita ben chiuse e arcuate (quelli posteriori sono leggermente più lunghi di quelli anteriori). I cuscinetti devono essere fermi e le unghie devono presentarsi corte, nere e solide.
  • Mantello e colore Il mantello deve essere formato da pelo di copertura e sottopelo. Il colore ammesso è il nero, con focature molto delimitate di un tono bruno-rosso carico.

 

Condividi:

Nuovi Clienti

La creazione di un account ha molti vantaggi: check-out veloce, salvare più di un indirizzo, tenere traccia degli ordini e altro ancora.