Promo scorta 5% di extrasconto con almeno 2 sacchi di crocchette da più di 7 kg o 48 pezzi di umido. Fino alle 23:59 Info qui

Cibo monoproteico per cani: cos'è e quando utilizzarlo

alimenti monoproteici, cosa sono e quando utilizzarli

Il cibo monoproteico per cani fa parte del gruppo di cibi ipoallergenici adatti ad animali, ed è rivolto a chi presenta un'allergia alimentare verso un nutriente, in particolare un preciso tipo di proteina. Ma quando utilizzare questo tipo di cibo? Nel cane l'allergia si sviluppa in seguito a un'intolleranza a un determinato alimento, sviluppandosi nel suo sistema immunitario e creando così delle reazioni sintomatiche che, nonostante siano chiaramente definite, sono difficili da distinguere da quelle di molte altre malattie. In questo articolo ci soffermeremo su questo argomento e in particolare tratteremo questi argomenti:

  • Cos'è il monoproteico?
  • Quando scegliere il monoproteico?
  • Tipologie presenti sul mercato
  • Monoproteico per cuccioli, adulti e anziani

Cos'è il monoproteico?

Si tratta di un alimento con una sola fonte proteica di origine animale. Per essere più chiari, contiene unicamente proteine di pollo, manzo o anatra. Generalmente, i prodotti alimentari per cani dispongono di più fonti proteiche per fornire un fabbisogno nutrizionale bilanciato al nostro amico a quattro zampe. L'alimento monoproteico, invece, contiene una sola proteina.

Questo aiuta il veterinario ad individuare la causa del malessere, che può anche non essere esclusivamente di origine alimentare. Oltre a dar benefici per la salute, il cibo monoproteico rappresenta una sorta di strategia diagnostica che aiuta a capire qual è l'alimento, o più specificatamente, la proteina che il nostro cane non assimila o che gli genera problemi. Per variare la dieta del nostro amico, abbiamo a disposizione diverse soluzioni di monoproteico, dal cibo umido alle crocchette. Questo tipo di cibo va utilizzato esclusivamente a cicli di due mesi. Un paio di settimane sono sufficienti per capire se l'alimento sta funzionando. Finito il periodo test, si valutano nuovamente le condizioni generali del cane e, a seconda se sia migliorato o meno, si decide quale cibo dovrà essere escluso definitivamente dalla sua dieta. Se non abbiamo ottenuto i risultati sperati, bisogna ricominciare il periodo test utilizzando un altro prodotto a base di una diversa proteina. La gamma a nostra disposizione prevede sia la versione monoproteico adulto che per cuccioli.

Quando scegliere le crocchette monoproteiche?

Così come negli esseri umani, anche le allergie nel cane possono causare dai semplici fastidi come un lieve prurito a problemi molto più seri come difficoltà respiratorie, dermatiti o problemi gastrointestinali. Per gli umani il disagio è facilmente risolvibile con un test allergologico, mentre per i nostri amici pelosi non è così semplice; esistono dei test specifici anche per loro, ma sono molto costosi e i risultati non sono sempre attendibili. Il modo migliore, quindi, per scoprire le eventuali intolleranze alimentari nel cane è l'uso del cibo monoproteico. I veterinari utilizzano la dieta a esclusione, eliminando progressivamente alcuni tipi di alimenti fino a che il problema non si presenta più. In un secondo tempo si posso reinserire, uno alla volta, i cibi contenenti le proteine escluse fino a isolare quella o quelle a cui il cane è allergico o intollerante. In alcuni alimenti specifici indicati per le allergie alimentari viene utilizzata anche una fonte alternativa di carboidrati, come il grano saraceno, i piselli o la patata, nel caso l'intolleranza o l'allergia fosse a un cereale e non a una proteina. Tutte queste strategie possono essere utilizzate anche per i nostri amici a quattro zampe un po' più avanti con gli anni, utilizzando il cibo monoproteico senior, studiato appositamente per loro.

 

Tipologie di monoproteico che possiamo trovare sul mercato

Una dieta variata stimola l'appetito, questo vale per gli umani e sicuramente anche per i nostri amici a quattro zampe. Abbiamo visto che per scoprire la causa dei disturbi gastrointestinali dei nostri cani è necessario utilizzare cibo monoproteico. Tra i vari gusti a nostra disposizione troviamo anatra, canguro, agnello, bufalo, ma anche la versione grain free nel caso l'allergia non sia causata da una proteina, ma da un cereale. Nel nostro catalogo troverete, per esempio, Enova Simple Grain-Free, un tipo di crocchetta perfettamente bilanciata che presenta un elevato tenore di calorie, grazie alle pregiate proteine animali che contiene. Volendo diversificare la dieta del vostro beniamino vi proponiamo il monoproteico umido, grain free, privo di conservanti, coloranti, dolcificanti o aromi, come Canagan 400 gr al British beef.

 

Monoproteico per cuccioli, adulti e anziani

Il cibo monoproteico è confezionato con carne o pesce tra i più ricercati, che non si trovano cioè negli alimenti più comuni, come ad esempio il canguro, e che presentano quindi un minore rischio di scatenare intolleranze e allergie. Spesso sono anche grain free, per evitare una possibile allergia ai cereali. Come per il cibo normale, anche il monoproteico è diviso per fasce d'età: per cucciolo monoproteico, monoproteico adulto e monoproteico senior, ognuno con caratteristiche specifiche per le esigenza legate all'età dei nostri amici pelosi. Nella nostra offerta di cibo monoproteico per cuccioli vi segnaliamo Oasy Monoproteico Puppy, un alimento completo senza cereali e glutine disponibile nei gusti agnello e salmone. DRN Solo invece è indicato per cani maturi o anziani, consigliato anche per l'alimentazione di cani dai gusti "difficili".

Come abbiamo visto, le intolleranze e le allergie alimentari nei cani sono una patologia da non sottovalutare. La dieta a esclusione è il sistema migliore e più efficace per identificare cosa crei sintomi cutanei, digestivi o intestinali al nostro cane. L'alimentazione monoproteica, specifica per fasce d'età (cuccioli, adulti e anziani) e in diverse formulazioni (crocchette e umido), offre una soluzione sicura e facilmente accessibile al problema. Non dimentichiamo anche i prodotti grain free, che ci possono aiutare a individuare un'eventuale allergia ai cereali. Va seguita su consiglio del medico veterinario e monitorando con attenzione lo stato di salute del cane. Gli alimenti monoproteici sono di libera vendita, e come purtroppo spesso accade, soggetti a mode e tendenze. Noi vi consigliamo di utilizzarli solo se effettivamente necessari alla salute e al benessere del vostro cane, perché le allergie possono presentarsi nel corso della vita ed è bene poter avere un valido aiuto al quale ricorrere in caso di necessità.

Condividi:

Nuovi Clienti

La creazione di un account ha molti vantaggi: check-out veloce, salvare più di un indirizzo, tenere traccia degli ordini e altro ancora.