Servizio Clienti Il customer support non sarà attivo dall' 8 al 23 agosto. Risponderemo alle mail quanto prima.

Gli ordini saranno evasi regolarmente. Gli ordini pagati con bonifico potrebbero subire qualche giorno di ritardo.

Gatto delle foreste norvegesi

Il Gatto Norvegese delle Foreste ha custodito quella nobile fisionomia un tempo venerata dai vichinghi. La selezione naturale è riuscita a portare avanti soltanto gli esemplari che mostravano quelle caratteristiche indispensabili per la sopravvivenza all’interno di un ambiente incontaminato (sottopelo lanoso e padiglioni auricolari uscenti dalle orecchie).

Il lungo lavoro di selezione ha stabilizzato e poi esaltato quei tratti distintivi della razza felina troppo spesso diventati motivo di confusione tra il Gatto Norvegese delle Foreste, il Maine Coon e l’Angora.

gatto-delle-foreste-norvegesi

Dopo la fondazione del primo Club di razza, nel 1977 giunse anche il riconoscimento ufficiale del felino dal pelo lungo e morbido, dalla stazza imponente e dalle vibrisse appariscenti.

GATTO NORVEGESE DELLE FORESTE CARATTERE E COMPORTAMENTO

Il Gatto Norvegese delle Foreste ha un carattere espansivo, pacato e sornione. Il suo primordiale istinto di cacciatore lo rende estremamente attento a tutto ciò che lo circonda, enormemente impegnato a scrutare gli atteggiamenti dello stesso padrone. Quando il Gatto Norvegese delle Foreste si affeziona, si trasforma in un felino giocherellone, vivace e capace di andare d’accordo con i piccoli di casa e gli altri animali domestici.

Nonostante si presenti come un felino attivo amante delle avventure all’aria aperta e capace di far fronte al freddo, il Gatto Norvegese delle Foreste ha saputo adattarsi anche alla vita familiare e domestica (sempre che riesca a uscire con facilità). 

GATTO NORVEGESE DELLE FORESTE CUCCIOLO

Un cucciolo di Norvegese delle Foreste si presenta come una piccola lince. Nonostante gli esemplari della razza raggiungano una corporatura grande e massiccia da adulti, i cuccioli di Norvegese delle Foreste si sviluppano in modo lento (raggiungono la completa maturità solo intorno ai 4/5 anni di età).

Un cucciolo di Norvegese delle Foreste si dimostra intelligente e naturalmente curioso. In questo senso è necessario stimolarne sin da subito la naturale inclinazione: il cucciolo dovrà poter uscire fuori dall’ambiente domestico, giocare con l’acqua e incominciare ad arrampicarsi sugli alberi. Insomma, è indispensabile stimolare le naturali propensioni di cacciatore del Gatto Norvegese delle Foreste. 

I pregi della razza felina più imponente della categoria “conducono”  verso la definizione di un prezzo: un cucciolo di Gatto Norvegese delle Foreste costa intorno  ai 700- 1000 euro.

GATTO NORVEGESE DELLE FORESTE ALIMENTAZIONE

L’alimentazione del Gatto Norvegese delle Foreste deve tener conto delle specifiche necessità di questo gattone rustico. Considerando che questo particolare felino mantiene le necessità da cacciatore, è consigliabile basarne l’alimentazione su una buona percentuale proteica ovvero sul mantenimento di un nutrimento somigliante a quello che il felino avrebbe in natura.

In questo senso, optare per un’alimentazione di tipo industriale consente di avere consapevolezza degli ingredienti e delle quantità necessarie al corretto sviluppo e al benessere generale dell’esemplare (proteine, grassi, vitamine e sali minerali). Il Gatto Norvegese delle Foreste ha bisogno di mangiare in maniera inversamente proporzionale all’età: alle 12 settimane, il cucciolo dovrà mangiare 4 volte al giorno; da adulto, il gatto dovrà mangiare 2 volte al giorno. 

La sovralimentazione dell’animale conduce troppo spesso all’obesità e alle relative malattie legate a questa condizione come diabete e problemi di fertilità, per esempio. In questa direzione, una corretta alimentazione e un buon esercizio fisico rappresentano gli ingredienti fondamentali per mantenere in salute un esemplare di Norvegese delle Foreste.

TOELETTATURA E IGIENE

Nonostante la lunghezza e il volume del pelo, la cura del mantello del Gatto Norvegese delle Foreste non esige grandi attenzioni. È sufficiente spazzolarlo un paio di volte alla settimana per eliminare la sporcizia e per renderlo voluminoso e setoso. 

È importante invece, soprattutto durante il periodo della muta, somministrargli degli integratori in grado di eliminare i boli di pelo formati all’interno dello stomaco. 

La toelettatura vera e propria rappresenta un impegno meno impegnativo: per non eliminare quell’impercettibile strato di grasso che protegge il pelo del Gatto Norvegese delle Foreste è preferibile non lavarlo frequentemente (è consigliabile pulirlo con shampoo secchi appositamente formulati). 

SALUTE, CONTROLLI E VACCINAZIONI

Dal punto di vista genetico, le patologie più comuni nel Gatto Norvegese delle Foreste sono: displasia dell’anca, cardiomiopatia ipertrofica, malattia del rene policistico e glicogenosi di tipo IV.

In linea generale, il Gatto Norvegese delle Foreste gode di buona salute. Una diagnosi precoce permette di evidenziare l’eventuale presenza di malattie ereditarie e quindi di mettere appunto un piano terapeutico volto a sopperire a ogni singolo problema.

Le visite periodiche dal veterinario, le principali vaccinazioni contro malattie di altra natura (immunodeficienza felina, leucemia felina, enterite felina infettiva, herpesvirus felino, calicivirus felino, clamidiosi felina, rabbia e simili) e le necessarie operazioni antiparassitarie (per evitare l’insorgenza di filariosi e leishmaniosi) rappresentano elementi essenziali per mantenere in buona salute questo particolare felino.

GATTO NORVEGESE DELLE FORESTE STANDARD
  • Testa La testa deve essere triangolare, con fronte leggermente arrotondata.
  • Occhi Gli occhi devono essere grandi, ovali e leggermente obliqui.
  • Orecchie Le orecchie devono essere grandi, arrotondate e con ciuffi di pelo.
  • Corpo Il corpo deve essere di taglia grande e massiccio.
  • Coda La coda deve essere lunga fino alle scapole, vaporosa e folta.
  • Arti Le zampe devono essere lunghe e muscolose, con piedi rotondi.
  • Mantello e colore Il pelo deve essere folto e pesante. Sono ammessi tutti i colori, incluse tutte le varietà con il bianco. Sono escluse tutte le ibridazioni derivanti da disegni Pointed, Chocolate, Seal, Lilac, Cinnamon e Fawn. 

 

Condividi: