4€ di extrasconto solo per poche ore usa il codice WEND2021-38 con una spesa di almeno 45€

I pappagalli Inseparabili: caratteristiche e consigli

I pappagalli Inseparabili e il legame d'amore

Colorati, vivaci, particolarmente intelligenti, curiosi e socievoli, i pappagalli Inseparabili sono volatili di piccole dimensioni, originari dell'Africa e del Madagascar. Dalla grande personalità, si caratterizzano per la loro capacità di instaurare legami di coppia forti e stabili. Fanno parte di questa categoria ben nove specie: i testagrigia, i testarossa, i pappagalli alinere, i collarenero, i facciarosa, i Fischer, i mascherati, i guancenere e, infine i Lilian. Ma quali sono le caratteristiche che accomunano queste razze? Ecco alcuni consigli utili su come gestirli e prendersene cura nella maniera più idonea.

Le caratteristiche e il comportamento dei pappagalli Inseparabili

Piccoli e tozzi, gli Inseparabili possono raggiungere lunghezze che variano dai 13 ai 18 cm in base alla specie. Caratterizzati da un piumaggio coloratissimo, in cui predominano il verde brillante sul corpo e le ali; l'azzurro e il blu sulla coda e la parte bassa del dorso; il rosso, il rosa o il grigio-nero sulla testa, hanno un'apertura alare di appena 9 cm. Il becco è grande e robusto, viene usato per rompere i gusci dei semi e si rinnova continuamente per far fronte all'usura.

I pappagalli Inseparabili sono volatili fortemente sociali. Negli habitat naturali, vivono in colonie numerose formando legami di amicizia e di coppia molto forti, rafforzati da costanti dimostrazioni d'affetto e da straordinarie cerimonie di saluto. Ciascuno di essi svolge un ruolo ben preciso, soprattutto quando è tempo di mettere su famiglia. La femmina, di solito, si occupa dell'allestimento del nido, costituito da materiale vegetale morbido. Dopo la schiusa, saranno entrambi i genitori ad occuparsi dello svezzamento.

Come e dove tenere i pappagalli Inseparabili?

Ottimi animali da compagnia, i pappagalli Inseparabili vengono apprezzati per la loro bellezza e vivacità. Semplici da gestire, per garantire loro longevità ed un perfetto stato di salute, bisogna tenere conto della complessità del carattere e della spiccata individualità. Le specie che più si prestano all'allevamento domestico sono i Fisher, i facciarosa e i mascherato.

La voliera deve essere molto ampia, in modo da permettere ai pappagalli di muoversi liberamente. Deve essere sviluppata più in larghezza che in altezza e provvista di sbarre disposte in orizzontale ad una distanza di un centimetro l'una dall'altra per consentire all'animale di arrampicarsi con il becco. Va arricchita (ma non caricata) di giochi e oggetti di vario tipo, non tossici, capaci di stimolare la loro curiosità e intelligenza. Sul fondo della gabbia non deve mai mancare del truciolo o del grit che dovrà essere sostituito almeno una volta a settimana.

La disposizione della gabbia è un fattore molto importante: non deve mai essere esposta ai raggi diretti del sole, alla pioggia oppure al vento. Pur essendo resistenti alle alte e basse temperature, gli Inseparabili non tollerano però gli sbalzi troppo repentini. Questi pappagallini, inoltre, se vengono ben addestrati, sono in grado di imitare il fischio del padrone e di riconoscere il proprio nome.

Cosa mangiano e dove dormono gli Inseparabili?

L'alimentazione degli Inseparabili è un punto cardine per garantire loro longevità e soprattutto benessere. Richiedono una dieta ben bilanciata a base di semi di scagliola, avena, girasole, miglio, grano e canapa. 

Al cibo secco (il mix di semi) è possibile integrare anche un'ampia varietà di verdure come cicoria, carote, lattuga, pomodori, nonché di frutta fresca tagliata a pezzetti. Sono severamente proibiti gli avocado (tossici per i pappagalli) e i pomodori verdi. Sono ammesse anche le erbe selvatiche come la piantaggine e il tarassaco, così come il pane e la pasta integrali, i cereali cotti, le patate sia cotte che crude. Il tutto va completato con acqua fresca e pulita, sempre disponibile.

Definita la loro dieta, cerchiamo di capire adesso dove dormono gli Inseparabili. Questi pappagallini, scelgono un angolo della voliera addormentandosi perlopiù uno vicino all'altro. Di norma, la gabbia dovrebbe essere disposta in una stanza della casa abbastanza vissuta, purché la notte garantisca un ambiente calmo e silenzioso per poter consentire ai due volatili di riposare senza essere disturbati da rumori molesti.

Perché si chiamano Inseparabili?

Questi volatili, rispetto ad altre specie di pappagalli, hanno un'indole molto socievole. La famiglia a cui appartengono, gli Agapornis, deriva da una parola Greca che letteralmente significa Uccelli che si Amano. In effetti, la coppia rimane tale per tutta la vita. In natura, come abbiamo visto, gli Inseparabili vivono in gruppi composti da numerosi esemplari e una volta che mettono su famiglia non si allontanano mai dal partner. Se uno dei due dovesse morire, di riflesso anche l'altro lo farà dopo poche ore o qualche giorno, perché soffrirà la solitudine. Pertanto, è bene non perdere tempo, provvedendo a comprare subito un altro pappagallo della stessa razza prima che il sopravvissuto cada in depressione e lentamente muoia.

Condividi:

Nuovi Clienti

La creazione di un account ha molti vantaggi: check-out veloce, salvare più di un indirizzo, tenere traccia degli ordini e altro ancora.