Happy Hour acquista prodotti per almeno 25€ ed ottieni 2€ di extra sconto con il codice HAPPY21-07

Cane e padrone: un legame di amore

rapporto tra cane e padrone

La relazione cane-padrone può essere una cosa meravigliosa, a condizione che si basi sul rispetto e sulla reale conoscenza reciproca.

Ogni proprietario sarà inevitabilmente un punto di riferimento per la vita di un cane.

Per instaurare una relazione sana e duratura nel tempo, sarà prima di tutto fondamentale imparare a comprendere il suo mondo, successivamente bisognerà definire delle regole, infine bisognerà amarsi reciprocamente.

Il cane deve essere in grado di capire che potrà fidarsi del proprio padrone, mentre il proprietario dovrà imparare ad interpretare i suoi gesti, le sue richieste e le sue esigenze, in modo da diventare un buon leader. In questo articolo parleremo del rapport tra cane e padrone e tratteremo questi argomenti:

  • Regole per stabilire il corretto rapporto cane-padrone
  • Quando la corretta comunicazione è un grande gesto d’amore
  • L’amore è il giusto compromesso

 

Regole per stabilire il corretto rapporto cane-padrone.

Per far sì che qualsiasi tipo di rapporto sia sano e duraturo nel tempo, è necessario stabilire delle regole che servano a rendere armoniosa la convivenza.

Il rispetto delle regole di casa è una delle prime cose che vanno insegnate. Potrà essere difficile e a volte sarà facilissimo spazientirsi, ma è necessario cominciare fin da subito. Nelle prime 12 settimane di età i cuccioli non sono in grado di controllare le proprie funzioni corporee, quindi se si deciderà di introdurre nella propria famiglia un cucciolo, sarà necessario essere molto pazienti.

Iniziare fin da subito a seguire una routine potrà aiutarli.

Come regola generale, è consigliato portare il cane fuori sempre negli stessi orari e dopo aver mangiato o bevuto se si ha a che fare con un cucciolo; se invece abbiamo a che fare con un esemplare adulto, è consigliato ampliare gradualmente l’area delle passeggiate: questo gli permetterà di conoscere un po’ alla volta i nuovi luoghi delle passeggiate (una scoperta graduale degli ambienti permetterà ad un cane che viveva in campagna o che è stato adottato da un canile di non subire forte stress durante le passeggiate).

Oltre alle regole di casa, sarà importantissimo insegnare al cane dei comandi. Il seduto, il fermo o il vieni, sono comandi che potranno limitare alcuni futuri problemi comportamentali e aiutarlo nella socializzazione. Bisogna ricordare che i cani sono curiosi e attivi.

Quando la corretta comunicazione è un grande gesto d’amore.

Imparare a comunicare con il proprio cane è fondamentale per una convivenza equilibrata e positiva, oltre che per migliorare il tuo rapporto con lui cercando di capire cosa vuole dirti in ogni momento.

In diverse occasioni, una mancanza di comprensione fra cane e uomo può essere causa di comportamenti indesiderati, proprio per una cattiva comunicazione non verbale.

Il gesto d’amore più grande che un proprietario possa fare al proprio cane, è quello di comunicare in modo corretto nei suoi confronti.

Ecco alcuni consigli su come rapportarsi in modo ottimale con il proprio cane:

 

  • Usa sempre un tono acuto e un tono di voce basso affinché il cane non confonda le tue parole con un castigo. Inoltre, devi ricordare che ha un udito molto sensibile, per cui per farti sentire non c'è bisogno di alzare la voce;
  • Cerca di abbinare le parole a dei gesti: in questo modo il cane ti capirà meglio e sarà più facile farti capire da lui in luoghi rumorosi;
  • Usa il rinforzo positivo, come ad esempio uno snack per comunicare con il cane; vari studi dimostrano che questi animali imparano meglio con questa tecnica piuttosto che con il castigo;
  • Stabilisci un contatto visivo con il cane quando comunichi con lui;
  • Rispetta sempre il cane, soprattutto se vedi che non si sente a suo agio;
  • Cambia ambiente, situazione o usa un rinforzo positivo diverso per motivarlo;
  • Se il cane non ti capisce, ripeti l'azione ma senza mai sgridarlo.

 

L’amore è il giusto compromesso.

Lo sapevi che il cane è un antidepressivo naturale?

Un cane entra a far parte della nostra esistenza, cambiando abitudini, orari, ritmi. Ma è proprio in questo inaspettato sconvolgimento che il rapporto cane-padrone diventa la massima rappresentazione del legame più sincero, vero, disinteressato e profondo che potremo mai avere.

Avrai sicuramente avuto modi di notare che il tuo cane difficilmente sia triste e, se solo lo fosse, non te lo farebbe mai capire.

Avere un cane al proprio fianco, infatti, è considerato come avere un antidepressivo naturale: esso ci permette di sorridere mentre compie una marachella, ci fa gioire mentre guardandoci scodinzola, ed è in grado di sollevare il nostro umore quando viviamo una giornata no. La presenza di un cane nelle nostre vite infatti porta allegria, permettendoci di affrontare al meglio anche le situazioni più complesse.

Provare affetto nei suoi confronti, amarlo, accudirlo, curarlo, accarezzarlo, sviluppa in noi capacità ed attitudini che magari non sapevamo di possedere. Avere un cane ci rende maggiormente predisposti ai sentimenti positivi, come la fiducia, l’empatia e l’altruismo. Ma ci insegna anche a convivere con quelli apparentemente più negativi. Come la paura ed il dolore.

E’ per questo motivo che bisogna cercare, per quanto possibile, di vivere in simbiosi con il proprio amico a quattro zampe dedicandogli quanto più tempo possibile, rafforzando e consolidando giorno dopo giorno il nostro rapporto, acquisendo sempre più fiducia da parte del cane.

Condividi:

Nuovi Clienti

La creazione di un account ha molti vantaggi: check-out veloce, salvare più di un indirizzo, tenere traccia degli ordini e altro ancora.