Alimentazione del gatto: consigli

alimentazione del gatto
 

Una delle regole principali da seguire in materia di alimentazione del gatto attiene alla quantità del cibo somministrato: a seconda dell'età e del peso dell'animale, sia il secco che l'umido andranno dosati con attenzione su base quotidiana, tenendo conto degli eventuali consigli  del veterinario di fiducia in occasione delle visite di controllo periodiche o anche occasionali. L'uso del fondamentale criterio del buon senso ti aiuterà di volta in volta a soddisfare le naturali esigenze del micio, che magari in determinate stagioni dell'anno sarà più propenso a consumare un tipo di alimento piuttosto che l'altro, saltando ad esempio con l'arrivo della stagione calda la carne, sia essa cucinata o in scatola. 

Alimentazione del gatto, consigli e regole da seguire

Il cucciolo, per ovvi motivi, tenderà per un po' di tempo a chiedere porzioni extra in diversi momenti della giornata, non essendo propenso a mangiare in maniera regolare e disciplinata. Al contrario, i gatti anziani possono sviluppare un certa difficoltà nell'accettazione del cibo  proposto, specialmente se meno grasso e appetibile come si addice agli alimenti specifici per animali in sovrappeso e non più giovani. In generale, occorre assicurare al proprio amico a quattro zampe un adeguato apporto proteico che soltanto determinati tipi di ingredienti, a partire da carni bianche e pesce selezionato, che garantiscono fino in fondo mantenendo il necessario equilibrio. Altrettanto importante, allo stesso scopo, è la presenza di sali minerali e vitamine in discreta concentrazione, nell'ottica di un regime nutrizionale controllato e ben bilanciato.

Alimentazione: come organizzare i pasti del gatto

Buoni risultati potrebbero essere raggiunti preparando in casa la pappa da somministrare nelle diversi fasi della giornata: occhio, però, ai limiti del fai da te, che rischia di determinare a lungo andare carenze e squilibri nell'alimentazione del gatto. La sicurezza di un giusto mix tra amminoacidi e altre sostanze vitali per l'organismo felino come quelle contenute naturalmente in verdure, uova e oli con un non eccessivo contenuto di grassi, si ha invece con scatolette e croccantini di alta qualità e di origine garantita. A differenza dei cani, i piccoli Felix hanno una innata propensione a limitare la quantità dei pasti, ma non per questo vanno accontentati a ogni richiesta di mangiare, sviluppando nell'ambiente domestico abitudini a volte non sane. Una normale porzione di alimento secco andrebbe lasciata a disposizione dell'animale, in modo da indurlo a consumare piccole quantità a distanza di poche ore fino a saziarsi senza eccedere nelle dosi consumate.

Gli ingredienti fondamentali per la salute del tuo piccolo felino

Un ruolo essenziale, guai a dimenticarlo, è svolto dall'acqua, che infatti fa da componente rilevante dei principali mangimi umidi in commercio. In ogni caso, ci deve essere una vaschetta sempre piena o in alternativa, meglio ancora, la fontanella automatica a scorrimento continuo, concepita per agevolare il compito ai mici più esigenti e pigri, per tale motivo meno portati a dissetarsi attingendo alla normale ciotola. La qualità, in materia di alimentazione dei gatti così come di qualsiasi altro amico a quattro zampe, fa la differenza: uno degli errori comuni ai proprietari inesperti consiste nel puntare sulla quantità con cibi economici e spesso ricchi di sale e altri ingredienti potenzialmente dannosi, per quanto utili a rendere appetibili i pasti, come glucosio e grassi.

Condividi:

Nuovi Clienti

La creazione di un account ha molti vantaggi: check-out veloce, salvare più di un indirizzo, tenere traccia degli ordini e altro ancora.