5 segnali che indicano problemi dentali al cane

Principali problemi e i sintomi di infezione dentale dei cani

Circa l'80% dei cani presenta dall'età di tre anni i segni di almeno una malattia dentale o parodontale. Sfortunatamente, la maggior parte delle malattie dentali si verifica al di sotto del bordo gengivale, rendendo difficile la possibilità di accorgersene in tempo.

Vedremo i principali problemi e i sintomi di infezione dentale per i cani, come riconoscere e prevenire le malattie ai denti e quali sono gli strumenti che possiamo utilizzare per una cura quotidiana. Indicheremo inoltre quali sono i cinque segnali per capire se ci sono problemi dentali nel cane.

  • Quali sono i principali problemi dentali?
  • Sintomi e segnali di infezione dentale
  • Cure, diagnosi e prevenzione
  • Come pulire i denti al cane
  • Integratori e Snack dentali consigliati

Quali sono i principali problemi dentali?

A differenza nostra, i cani soffrono molto raramente di carie. La bocca, che gli umani usano soprattutto per masticare il cibo, per i cani serve invece a strappare e frantumare. La bocca ha inoltre molte altre funzioni per un cane oltre l'alimentazione: i cani regolano la propria temperatura tramite la lingua e usano la bocca anche per conoscere il mondo, mordendo e assaggiando quello che capita loro a tiro.

La bocca di un cane può essere esposta ad agenti patogeni di vario tipo. Il problema più comune che causa malattie dentali per i cani ha dunque un'origine batterica. La parodontite è la patologia odontoiatrica che si riscontra più spesso per gli animali domestici. Le placche di tartaro che si formano dai depositi di cibo sono il rifugio per i batteri orali. Questi batteri se non trattati possono causare una contrazione delle gengive, infezioni e riduzioni dell'osso mascellare fino a colpirne l'integrità.

La parodontite non è pericolosa solo per la bocca. Altri organi, come il cuore, possono essere raggiunti dai batteri che si formano nel tartaro e causare infezioni anche gravi. Per questo è importante riconoscere in tempo se il cane ha problemi ai denti per intervenire ed evitare complicazioni.

Sintomi e segnali di infezione dentale

Ma quali sono i sintomi di una infezione dentale in un cane, per intervenire prima che diventino un serio problema di salute? I segni possono essere impercettibili, ma sapendo cosa cercare, si possono individuare in tempo. Ecco cinque segnali da tenere in considerazione:

1) Alito cattivo

Il cattivo odore dell'alito è spesso il primo (e talvolta l'unico) segno di malattia parodontale precoce nei cani. Anche se potrebbe essere causato da problemi legati all'alimentazione, l'alitosi è sicuramente un segnale per effettuare ulteriori controlli.

2) Il cane si scosta quando gli si tocca la bocca o la testa

Problemi dentali sono spesso causa di dolore, soprattutto al contatto. Se è difficile controllare la bocca del cane perchè si scosta, oppure guaisce ogni volta che lo si fa, potrebbe essere questo un segnale di sofferenza.

3) Eccessiva sbavatura

La maggior parte dei cani sbavano, soprattutto se aspettano un premio. Ma di solito è un comportamento occasionale: se l'animale sbava eccessivamente e non in funzione dei pasti, potrebbe essere il segno di un problema.

4) Difficoltà a masticare e dimagrimento

Con una grave malattia dentale o parodontale mangiare diventa un'azione dolorosa. Un cane con grave disagio dentale può avere difficoltà a masticare, può mangiare di meno o persino mostrare una significativa perdita di peso. Tutte queste sono bandiere rosse che segnalano un possibile problema ai denti.

5) Gengive arrossate, gonfie o sanguinanti

La presenza di irritazione gengivale indica che i batteri hanno già; infettato le gengive del cane. Se aprendo la bocca del cane si notano degli arrossamenti e soprattutto delle perdite di sangue è un chiaro segno di problema dentale ad uno stadio già; avanzato.

Cure, diagnosi e prevenzione

Se un cane dovesse presentare i sintomi descritti, allora è opportuna una visita dal veterinario. Nel caso in cui venga riscontrata una parodontite, la soluzione in questo caso sarà; una pulizia dentale fatta in anestesia generale. Durante l'operazione si farà inoltre un controllo generale della salute dei denti, per capire se è necessario rimuovere quelli instabili e per verificare se sono presenti ascessi.

Sarebbe però preferibile non arrivare alla necessità di un intervento del veterinario. Un programma di igiene dentale può prevenire l'insorgere di complicazioni: la prevenzione sta nel garantire una costante igiene orale, con una pulizia dei denti e l'uso di specifici integratori e snack dentali per cani, che possono essere fondamentali nella lotta alla placca.

Come pulire i denti al cane

L'ideale per pulire i denti al cane è l'uso di spazzolini e dentifrici specifici. Gli spazzolini devono essere molto morbidi: è possibile trovare in commercio modelli di gomma fatti apposta per essere masticati. In sostituzione è possibile usare dei panni fatti apposta per la pulizia orale. Questo tipo di pulizia andrebbe effettuato una o due volte alla settimana, ed è anche l'occasione per effettuare un controllo dello stato delle gengive.

La maggioranza dei cani però non tollerano questo tipo di spazzolamento. In questo caso diventa indispensabile utilizzare altri strumenti. Sono disponibili sul mercato un grande numero di snack per cani, che sono stati concepiti per ridurre la placca con la semplice masticazione, e degli integratori che garantiscono una corretta igiene orale. Vediamo insieme quali sono i migliori prodotti sul mercato.

Integratori e Snack dentali consigliati

L'offerta di snack dentali ed integratori è molto varia, e si differenzia a seconda delle dimensioni del cane. Sono di solito pensati per un uso quotidiano, per questo la maggior parte degli snack è ipocalorica e senza zuccheri aggiunti.

L'Advance Snack Dental Stick per esempio è in due versioni, una per cani di taglia piccola ed una per taglia medio-grande. Un uso quotidiano permette di rimuovere la placca con un'azione meccanica e l'aggiunta di piro-fosfati previene l'indurimento della placca e la formazione del tartaro.

La Pedigree con il Dentastix propone uno snack a forma di X pensato per un consumo prolungato, con un'aggiunta di olio di eucalipto e tè verde per l'alito. Le confezioni disponibili sono da 7, 28 e 56 pezzi.

Il Dentalife Duraplus Snack, uno snack intrecciato efficace e pensato per una lunga masticazione con un pulizia più profonda ed un uso ogni 3-4 giorni.

L'olandese Whimzees è specializzata in snack per l'igiene orale con una produzione fatta con ingredienti naturali. Propone delle forme uniche, come il riccio o lo stesso spazzolino, pensate per una pulizia accurata.

Condividi:

Nuovi Clienti

La creazione di un account ha molti vantaggi: check-out veloce, salvare più di un indirizzo, tenere traccia degli ordini e altro ancora.