W gli Snack! 5% di sconto su tutto il carrello con almeno 15€ di snack per cani o gatti. Usa il codice PROM05-202201

5 comportamenti del criceto da conoscere

Il criceto e i suoi comportamenti

I criceti, simpatici pelosetti notturni dall'aspetto un po' buffo, sono piuttosto abitudinari, il che li rende molto diversi dai tradizionali animali da compagnia. Queste caratteristiche incidono in qualche modo anche sul loro comportamento, indice di atteggiamenti non di certo casuali o immotivati. Scopriamone 5 davvero interessanti.

Perché il criceto morde?

Il criceto, o hamster, è un abile roditore dalla coda corta, motivo per cui chi ne possiede uno sa bene quanto ami rosicchiare qualsiasi cosa abbia sotto il naso. Non tutti i morsi, però, sono uguali e, di volta in volta, in base all'intensità, segnalano qualcosa di diverso. Ad esempio, se mordicchia delicatamente le mani dell'amico umano, è un modo per comunicare affetto sincero. Se invece lo fa imprimendo più forza, è indice di disappunto e fastidio. Ciò accade quando viene disturbato mentre dorme profondamente, mangia oppure è dedito all'igiene personale.

Può capitare anche che il criceto morda perché spaventato, stressato, confuso oppure perché il suo potente fiuto ha percepito odore di cibo o la sua vista ha individuato residui alimentari. In tal caso, è bene lavarsi le mani prima di prenderlo e accarezzarlo.

Perché il criceto si mette in piedi?

Una delle tante abitudini del criceto è stare in piedi sulle zampe posteriori con le orecchie in avanti. L'atteggiamento un po' buffo sta ad indicare che qualcosa ha attirato la sua attenzione, scatenando l'innata curiosità (comportamento che condivide con i conigli nani, suoi cugini alla lontana). In questo modo, non fa altro che esplorare il mondo che lo circonda da una posizione agevolata (dall'alto), per avere una visuale completa e ascoltare meglio voci e suoni di vario tipo. Se il criceto è ben ammaestrato, è possibile aprire la gabbietta e favorire così la sua esplorazione più da vicino.

Perché il criceto dorme nella ruota?

Ha sempre destato un po' di curiosità vedere un criceto "affannarsi" all'interno di una ruota. In realtà, l'animaletto ha bisogno di muoversi e di correre il più possibile tanto quanto di respirare. Questa caratteristica è insita nel DNA di tutti i roditori e, naturalmente, l'hamster non fa eccezioni. Ma vederlo dormire spesso al suo interno non è un atteggiamento positivo. Il criceto sta cercando di far capire che non gradisce la sistemazione fornitagli: magari non si trova a suo agio oppure non lo soddisfa a pieno.

In tal caso, bisogna correre subito ai ripari per non stressare ulteriormente il piccolo ospite. Il giaciglio deve essere posizionato lontano da fonti di luce che potrebbero disturbare il suo riposo e da possibili correnti d'aria. Una casetta chiusa specifica per la gabbietta potrebbe rivelarsi un'ottima soluzione. In alternativa, gli si può fornire della terra, o del truciolo, da scavare per crearsi una tana personale. È importante che il materiale non sia sporco o umido, provvedendo alla sua regolare pulizia o sostituzione.

Perché il criceto squittisce?

Di certo, udire uno strano squittio provenire dalla gabbietta del criceto non passa inosservato. In genere, questo strano atteggiamento è legato a un problema. I motivi potrebbero essere diversi: è importante individuarli e risolverli al più presto per il benessere del piccolo ospite. Il criceto, infatti, potrebbe essere disturbato da una luce intensa oppure da un rumore molesto che gli impediscono di rilassarsi completamente, aumentando i livelli di stress.

In alternativa, lo squittio potrebbe essere legato a problemi di natura intestinale, riconoscibili perché associati a episodi di dissenteria e vomito. In quest'ultimo caso, è molto importante contattare il veterinario e fissare subito un appuntamento.

Perché il criceto morde e si arrampica sulla gabbia?

I criceti sono degli abili arrampicatori oltre che roditori. Osservare un hamster mentre scala i vari piani della gabbietta (ove ne sono presenti più di uno) può sembrare un gesto atletico e a tratti perfino buffo ma in realtà, l'animaletto sta tentando di comunicare con l'amico umano. Di solito, questi atteggiamenti avvengono di sera, quando è al culmine della propria attività, e il più delle volte sono riconducibili ad una richiesta esplicita di attenzioni. Qualche coccola in più, magari favorendo l'uscita dalla gabbia, potrebbe calmare il piccolo ospite. Questa routine va effettuata almeno ogni 2 giorni per evitare che accumuli eccessivo stress dovuto alla "prigionia" prolungata.

Il criceto potrebbe richiamare l'attenzione su di sé anche per far notare al padrone distratto l'assenza di semini o di giochi da sgranocchiare. Se mordicchia le sbarre e ci si rende conto che lo spazio a disposizione è davvero ridotto, è giunto il momento di acquistare una gabbia più grande e magari completa di stimoli capaci di stuzzicare la sua curiosità. Non bisogna mai impedire al criceto di esprimere i propri bisogni. Alcuni suggeriscono di coprire le sbarre con della carta igienica, ma non esiste nulla di più sbagliato!

Gli atteggiamenti dei criceti non vanno mai sottovalutati. Pur non avendo la parola, sanno perfettamente esprimersi con comportamenti chiari. Come tutti gli animali da compagnia richiedono attenzioni ed hanno particolari esigenze che vanno rispettate per assicurargli un'esistenza felice e gratificante.

Condividi:

Nuovi Clienti

La creazione di un account ha molti vantaggi: check-out veloce, salvare più di un indirizzo, tenere traccia degli ordini e altro ancora.